Storia

16 marzo 2007

Vacanze coi fiocchi nasce nel 2000 e giunge quest’anno alla diciassettesima edizione. E’ la più importante e la più longeva campagna nazionale di sicurezza stradale che si svolge nel periodo estivo, in cui si registrano il maggior numero di incidenti. In questi anni ha ricevuto numerosi riconoscimenti fra i quali segnaliamo l’Alto Patronato della Presidenza della Repubblica e la menzione nell’ambito del premio nazionale di divulgazione scientifica.

Per tutti i primi anni di campagna i materiali divulgativi includevano un vero e proprio libretto che, accanto alle foto dei testimonial (diverse decine hanno partecipato nelle tante edizioni) e alle vignette, proponeva semplici testi scientifici, brani letterari e illustrazioni per far riflettere sul tema della guida sicura. Oggi si è arrivati a un più sintetico pieghevole che ogni anno viene dedicato a un tema specifico.

Accanto agli eventi di distribuzione dei materiali ai caselli autostradali, numerosissime sono state in questi anni le installazioni che hanno animato piazze e città italiane: era il 2009 quando sotto le due torri di Bologna sono apparse alcune auto d’epoca che durante una giornata si sono riempite di post-it con messaggi sulla sicurezza stradale di passanti, turisti e anche personaggi del mondo della cultura e dello spettacolo, da Romano Prodi a Giorgio Comaschi. E ancora la suggestiva installazione di 1200 salvagenti (quante le vite perse ogni estate) in una piazza storica, l’esposizione di migliaia di nomi a fili appesi, a ricordare le vite che possiamo salvare. E ancora la collaborazione di decine di testimonial del mondo della cultura e dello spettacolo e dei più famosi vignettisti italiani.

Edizioni internazionali

Un riconoscimento importante è stato l’adozione dello spirito e dello stile di “Vacanze coi fiocchi” in Francia dove il Ministero dei Trasporti ha realizzato, e distribuito in 3 milioni di copie, il libretto “Une route plus sure avec le sourire” con le stesse caratteristiche dell’originale italiano. In copertina, naturalmente, Asterix e Obelix.asterix

Le vignette

Fin dalla prima edizione Vacanze Coi Fiocchi coinvolge i più celebri vignettisti italiani a partire da una visione della comunicazione sociale che lavorasse attraverso la “filosofia del sorriso“, con la convinzione cioè che messaggi ironici e risate “amare” favoriscano la riflessione sui propri comportamenti più di tanti messaggi shockanti. Da qui la partnership più che decennale con matite del calibro di Vauro, Staino, BDA, Gomboli, Rebori, Mausoli, ecc.

 I testimonial

Sono numerosissimi i personaggi del mondo della cultura e dello spettacolo negli anni hanno generosamente deciso di contribuire e di sostenere la campagna con un loro messaggio, un testo, uno spot audio: Vacanze Coi Fiocchi anche in questo caso ha lavorato per coinvolgere tanti e sempre diversi nomi con l’idea che il supporto dei nomi più cari al pubblico aiuti a qualificare il messaggio della campagna e ad arrivare in maniera più diretta all’ampio pubblico cui la campagna si rivolge.