15 Luglio 2019

Sicurezza, non lasciarla a metà

Ridurre gli incidenti stradali del 50% in tre semplici mosse (mettere grande tipo titolo visto che non abbiamo titolo): sembrerebbe il titolo semplicistico di un articolo a caccia di clic ma se parliamo di sicurezza stradale la realtà non si discosta poi molto da questa formula.
Infatti più della metà degli eventi che coinvolgono feriti e morti in strada è causata da tre comportamenti scorretti: la distrazione mentre si è al volante (“controllo un momento il cellulare”), la velocità troppo elevata (“per arrivare prima”) e il mancato rispetto delle distanza di sicurezza (“tanto ho i riflessi pronti”). Pensiamo addirittura che se guardiamo invece i soli incidenti autostradali, questi tre fattori determinano la quasi totalità degli eventi.
È quindi più che mai importante, in questi mesi estivi che sono ancora quelli più “neri” sulle nostre strade e in cui in moltissimi ci mettiamo in viaggio per le vacanze, per un week end di relax, per un po’ di villeggiatura, ricordare che la differenza la fanno le mani che tengono il volante (e il manubrio) e il piede che schiaccia il pedale. O meglio la testa che li guida. Tante volte abbiamo l’impressione di avere tutto sotto controllo, ma i numeri ci dicono chiaramente che non è così.

Abbatti il 50% (e più)
Se la distrazione, la velocità eccessiva e le distanze di sicurezza risicate causano circa il 50% degli incidenti sulle strade italiane, quando guariamo alle autostrade questi tre fattori determinano la quasi totalità degli eventi.

vcf18_pieghevole__web-1