Premier League 2020/2021: Ultime notizie, Calendario e risultati, Classifica, Squadre, Marcatori. Al 15' Benítez porta il Paraguay in vantaggio, ma a metà ripresa l'Uruguay improvvisamente tira fuori la propria grinta: Zalayeta confeziona la rete del pareggio e la gara si decide ai rigori. Soprannominata La Celeste, è la nazionale di calcio più titolata al mondo con 20 trofei in bacheca, nonché la prima ad aver organizzato e vinto un campionato mondiale di calcio. NOTA: per le informazioni sulle rose successive al 1948 visionare la pagina della Nazionale olimpica. 09.06.2020 23:18 di Napoli Magazine. Allenatore: Olazar. I 5 punti in classifica consentono all'Uruguay di conquistare il secondo posto (dietro al Cile con 7 punti) e di qualificarsi ai quarti di finale, ove affronta l'Argentina padrona di casa. Questo campionato si è disputato in seguito alla decisione della federcalcio uruguayana di tornare a far disputare la competizione all'interno di un solo anno solare e non più a cavallo di due come per il calcio europeo. Grande è, dunque, l'occasione per mostrare anche al mondo la classe dei giocatori uruguaiani. In Uruguay il campionato è fermo causa violenza. (ANSA) - MONTEVIDEO, 09 GIU - Paralizzato dal 13 marzo, il campionato di calcio uruguaiano riprenderà il 15 agosto, mentre i giocatori e diversi. Aiuto: Risultati Uruguay - Campionato Uruguagio in tempo reale su FlashScore.it il nuovo portale di risultati e partite di calcio livescore per Uruguay - Campionato Uruguagio. Uruguay: Pereira; Domínguez, Gutiérrez, Trasante, Pintos Saldaña; Matosas, Perdomo, Bengoechea; Alzamendi (86' Peña), Francescoli, Sosa. Guidato dal suo leader José Leandro Andrade, l'Uruguay coglie il pari al 57' con Cea, portandosi in vantaggio 11 minuti dopo con Iriarte. Inoltre, per la prima volta dopo Svizzera '54 (anche in quel mondiale giunse quarta), è la squadra sudamericana meglio classificatasi in assoluto nel torneo mondiale (a Inghilterra '66 giunse ai quarti di finale insieme all'Argentina).Dal canto suo, Diego Forlán viene eletto dalla FIFA miglior giocatore del torneo, divenendo il primo uruguaiano a conseguire tale riconoscimento[20]. Uruguay - Brasile Qualificazioni mondiali America del Sud – Segui LIVE su Eurosport l'incontro di Calcio tra Uruguay e Brasile. Già nello stesso 1928, la FIFA decide l'istituzione del Campionato del mondo di calcio e, l'anno dopo, affida l'organizzazione della prima edizione, in programma nel 1930, proprio all'Uruguay. Dopo il pareggio a reti bianche con la Francia in crisi nera, l'Uruguay si gioca tutto contro il Senegal. Tale sistema fu abbandonato con l'edizione 1999, ma nel 2003 l'AUF decise di riadottarlo: tuttavia, al fine di premiare maggiormente la prima classificata nella classifica aggregata, si è scelto di far giocare la prima finale alle vincitrici dell'Apertura e del Clausura; la vincitrice di questo confronto disputa poi la finalissima contro la squadra che ha ottenuto più punti tra i due tornei. La Celeste affronta al primo turno Cile e Venezuela e parte con il piede giusto, vincendo le due gare iniziali in casa (2-1 ai cileni e 3-0 ai venezuelani). La gara d'esordio è il 14 giugno a Fortaleza contro la Costa Rica: gli uruguaiani cadono a sorpresa per 3-1. Il 1924 non ha ancora finito di regalare successi alla Celeste. Uruguay: Mazali; Nasazzi (C), Arispe, Andrade, Píriz; Gestido, Arremón, Scarone, Borjas; Cea, Figueroa. Il 22 giugno, al Royal Bafokeng Stadium di Rustenburg, l'Uruguay conquista una nuova vittoria, superando il Messico per 1-0 con gol di Luis Suárez. Il secondo decennio del Novecento si apre con un nuovo successo della Celeste. Attuale struttura. Gli anni a seguire, però, saranno sterili di successi per l'Uruguay. All'85' un autogol del proprio difensore centrale Canavessi fa perdere l'Uruguay. 02 aprile 2014 15:28 News. Tuttavia, al termine delle ultime due stagioni (2009-2010 e 2010-2011), la Liguilla non è stata disputata per problemi di calendario, nel primo caso con i mondiali di calcio[1], nel secondo con la Coppa America. Nel Campeonato Sudamericano 1953 l'Uruguay gioca un buon calcio, ma per appena un punto non riesce ad agguantare la prima posizione, insieme a Paraguay e Brasile, che gli avrebbe permesso di accedere allo spareggio per il titolo. Un altro grande club uruguaiano dell'epoca, il River Plate Football Club di Montevideo (poi scomparso), vince quell'anno il suo secondo titolo nazionale e subito dopo batte i fortissimi argentini dell'Alumni Athletic Club. Le contromosse per bloccare questa nuova potenza calcistica, capace di superare con tanta facilità le nazionali europee, partono anche da assunti poco veritieri. La vittoria dà un grande prestigio al calcio uruguaiano e l'AUF decide di adottare come uniforme ufficiale la stessa utilizzata dal River Plate in quell'occasione: maglietta celeste, pantaloncini e calzettoni neri (corrispondente alla casacca di riserva del River Plate)[25]. Nelle tre edizioni seguenti del Campeonato, l'Uruguay non è più all'altezza dei fasti del passato, malgrado nel 1945 possa schierare il prolifico attaccante (argentino naturalizzato uruguaiano) del Nacional Atilio García, 8 volte capocannoniere della prima divisione uruguaiana. Dopo l'esordio a valanga (6-1 sul Cile), l'Uruguay rifila 7 gol all'Ecuador e batte di misura (1-0) il Brasile. Marcatori: 17' Figueroa, 28' Monti, 73' Scarone. Nella Coppa America 2019 l'Uruguay vinse il girone ottenendo due vittorie contro Ecuador (4-0) e Cile (1-0), inframmezzate dal pareggio contro il Giappone (2-2), ma fu eliminato già ai quarti di finale dal Perù per 5-4 ai tiri di rigore, dopo lo 0-0 dei 90 minuti di gioco: decisivo fu il tiro fallito dal dischetto, al primo tentativo dei suoi, di Luis Suárez, unico errore sui dieci tiri effettuati dalle due squadre. Nel frattempo, la Celeste, nelle cui file sono definitivamente entrati molti dei giovani reduci della Copa América 1999, si qualifica ai mondiali di Giappone e Corea del Sud 2002. Si tratta del primo grande successo della Celeste, oltretutto ottenuto in casa della grande rivale Argentina. Si ricordi, in proposito, che le federazioni nazionali di calcio appongono tradizionalmente una stella dorata al proprio stemma per ogni mondiale vinto. Il 10 gennaio l'Uruguay trova in finale il Brasile, vincitore del gruppo B contro Argentina e Germania Ovest. In finale, il 24 luglio, al Monumental di Buenos Aires, l'Uruguay affronta il Paraguay (che, ai quarti di finale, aveva eliminato ai rigori il Brasile e, in semifinale, il Venezuela). L'Uruguay tornerà a partecipare ad un torneo olimpico nel 2012, dopo ottantaquattro anni di assenza, con la propria nazionale olimpica. I sette punti in classifica consentono agli uruguaiani di vincere il gruppo A e di qualificarsi agli ottavi di finale.Qui, il 26 giugno, l'Uruguay affronta, al Nelson Mandela Bay Stadium di Port Elizabeth, la Corea del Sud. Matelica Calcio View events: 19/12/20: SEC: Matelica Calcio 15 : 00: Carpi 23/12/20: SEC: Fano 20 : 45: Matelica Calcio 10/01/21: SEC: Matelica Calcio - Perugia 17/01/21: SEC: Imolese - Matelica Calcio … 0 1. Loading ... Campionato mondiale di calcio 1934 - Italia - Duration: 49:48. Allenatore: Aravena. Nel girone sudamericano l'Uruguay strappa sul filo di lana il quinto posto, giungendo a pari punti (27) con la Colombia, ma con una differenza reti migliore (+6 contro +5). Risultati in tempo reale personalizzabili: Uruguay - Campionato Uruguagio risultati + oltre 1000 campionati. Agli ottavi di finale ebbe la meglio sul Portogallo Campione d'Europa in carica, battendolo per 2-1 con una doppietta di Edinson Cavani. Il torneo viene vinto, seppur dopo uno spareggio contro il Paraguay, dalla Seleção padrona di casa, che si mostra fortissima e grande favorita in vista dei mondiali di calcio in programma per l'anno dopo proprio in Brasile. Marcatori: 47' Friaça, 66' Schiaffino, 79' Ghiggia. Uruguay celebra argentina.jpg 1,140 × 775; 134 KB Uruguay goal v argentina 1930.jpg 589 × 386; 61 KB Uruguay national football team 1930.jpg 1,608 × 960; 228 KB Castro, Toboada e Ciocca fissano il punteggio finale sul 3-0, che regala alla Celeste il settimo titolo continentale. Nel 1994 si ebbe, invece, una sostanziale rivoluzione, poiché venne adottato il sistema di Apertura e Clausura, molto comune in America meridionale e centrale: si disputano, cioè, con le stesse squadre, due campionati detti Apertura e Clausura; diversamente da quanto avviene in altri Paesi latino-americani, però, in Uruguay le squadre vincitrici dei due tornei non si fregiano di alcun titolo. Il rigore decisivo per l'Uruguay è trasformato da Abreu, che riporta così la Celeste tra le prime quattro del mondo dopo 40 anni.In semifinale, il 6 luglio al Green Point Stadium di Città del Capo, l'Uruguay trova di fronte l'Olanda. Second Phase. La vittoria del girone proietta la Celeste nei quarti, dove affronta l'Inghilterra: Borges, Varela, Schiaffino e Ambrois confezionano il 4-2 finale con cui l'Uruguay liquida i "maestri" inglesi. Uruguay: Rodríguez; Diogo, Gutiérrez, Acevedo, Agresta; González, Barrios, Cabrera; Aguilera (82' Bossio), Francescoli, Acosta (46' Ramos). Gli ultimi in ordine di tempo sono i calciatori Gabriel Neves del Nacional Montevideo e Brian Rodriguez del Los Angeles FC. Agli ottavi l'Uruguay trova però un durissimo ostacolo, l'Italia di Totò Schillaci padrona di casa. I 3 punti in classifica dell'Uruguay contro i 4 del Brasile consentono alla Celeste di poter ancora sperare, poiché in caso di vittoria scavalcherebbe in classifica la Seleção. Per l'Uruguay è secondo posto e inattesa eliminazione, mentre in Spagna vola il Perù. La squadra, passata sotto la guida di Jorge Fossati, stenta nuovamente al primo turno, dove pareggia col Messico (2-2), batte l'Ecuador (2-1) e viene sconfitta dall'Argentina (4-2), raggiungendo comunque il terzo posto. Nel 1995 l'Uruguay organizza la Copa América: è l'occasione per rivincere un grande torneo, se non altro contando sul fatto che l'Uruguay ha fino a quel momento sempre vinto nelle edizioni giocate in casa. L'Uruguay gioca contro Paesi Bassi e Italia, battendole entrambe per 2-0 e vincendo il girone. Quattro giorni dopo, agli ottavi, anche gli Stati Uniti sono battuti (3-0), dando così all'Uruguay il lasciapassare per i quarti, dove la Celeste affronterà i padroni di casa della Francia. Fino all'edizione 1993, il campionato si è disputato in un doppio girone di andata e ritorno, cioè esattamente come accade nei campionati europei, con l'unica differenza che, in questo caso, la stagione si disputava entro un unico anno solare (di solito da febbraio a novembre). I due ori ottenuti nel calcio dalla nazionale uruguaiana negli anni venti del ventesimo secolo rappresentano, ad oggi, gli unici ori olimpici conquistati da atleti uruguaiani. La squadra allenata da Borrás, sorteggiata nel girone contro Germania Ovest, Danimarca e Scozia, rimedia due pareggi e una sconfitta per 1-6 contro i danesi, piazzandosi terza e qualificandosi agli ottavi solo come quarta delle sei terze classificate. Essendo ormai tardi per modificare la composizione dei gironi, il gruppo dell'Uruguay si riduce ad un'unica gara tra la Celeste e i modesti boliviani, che vengono agevolmente battuti per 8-0. Disclaimer: Although every possible effort is made to ensure the accuracy of our services we accept no responsibility for any kind of use made of any kind of data and information provided by this site. La Celeste cerca il riscatto contro i peruviani, per l'eliminazione alle qualifazioni mondiali di 2 anni prima, e nella semifinale di andata, a Lima, strappa un pesante successo esterno (0-1) grazie al solito Aguilera. Il Campionato mondiale di calcio 1930 ebbe luogo in Uruguay, non esattamente dietro l'angolo, ma è già qualcosa non averlo organizzato su Plutone. L'Uruguay vince fortunosamente il girone ed avanza in semifinale, dove affronta il Perù. Il 30 luglio del 1930 alla stadio del Centenario di Montevideo andò in scena una delle gare più romanzesche della storia del calcio, che si concl… Le migliori offerte per Medaglia 1° campionato mondiali di CAlcio Montevideo Uruguay 1930 Football sono su eBay Confronta prezzi e caratteristiche di prodotti nuovi e … Uruguay, focolaio in nazionale: 16 positivi, c'è anche Godin Aumentano i giocatori della Celeste a non superare i test anti-covid. Nell'ennesima edizione del derby rioplatense, i biancocelesti hanno la meglio con una rete di Mario Bolatti. Marcatori: 27' Petrone, 63' Cea, 81' Romano. La Celeste vince a fatica la gara d'esordio contro la Colombia a Montevideo (3-2), ma esce clamorosamente battuta, sempre in casa, dal Perù (1-2). Gli anni cinquanta si aprono con una nuova fase avara di successi per la Celeste. L'ultima gara è decisiva per il passaggio del turno: il 24 giugno a Natal gli uruguaiani affrontano l'Italia, in un match che ha tutto il sapore di uno spareggio. Al turno seguente il cammino degli uruguaiani si interrompe: contro l'Argentina futura campione del mondo, l'Uruguay subisce la rete di Pasculli a fine primo tempo e non riesce a pareggiare. Nel 2011 vinse la Coppa America sedici anni dopo l'ultimo successo. L'andata, disputata il 14 novembre 2009 a San José, finisce 1-0 per la Celeste, grazie al gol del capitano Diego Lugano. Brasile: Leão; Leandro, Márcio, Mozer, Júnior; China (60' Tita), Jorginho, Renato; Renato Gaúcho, Roberto Dinamite, Éder. Stavolta la Celeste, che ripropone grosso modo la squadra di due anni prima, con l'aggiunta delle stelle del Nacional Zapirain, Paz e Ciocca, parte da grande favorita. Per decidere quali saranno le tre squadre retrocesse in Segunda División, si stila una speciale graduatoria ove sono sommati i punteggi ottenuti nelle classifiche aggregate della prima divisione della stagione attuale e di quella precedente; per le squadre che nella stagione precedente militavano in seconda divisione, si moltiplica il punteggio ottenuto nella stagione attuale per 1,9665[2]. Il pareggio rimanda tutto ai rigori. Vi partecipano tutte le nazionali che hanno fino ad allora vinto almeno una volta il titolo mondiale, eccezion fatta per l'Inghilterra, che rifiuta l'invito e viene sostituita dai Paesi Bassi (finalista nelle ultime due edizioni del mondiale). Secondo alcune fonti, in un certificato del 1950, la FIFA attribuisce quattro titoli mondiali ufficiali (intesi come riconosciuti ufficialmente dalla federazione mondiale) all’Uruguay, anche se solo due coppe Rimet. La successiva partita del 16 giugno al Loftus Versfeld di Pretoria, contro i padroni di casa del Sudafrica vede la Celeste trionfare per 3-0 con una doppietta di Diego Forlán e il gol di Álvaro Pereira al 95'. Dopo un intervento del governo uruguaiano per imporre lo scioglimento della FUF, nel 1926 un Consiglio Provvisorio ("Concejo Provisorio") organizzò un campionato per unificare le due organizzazioni. La Celeste, allenata da Ondino Viera, ottiene all'esordio un preziosissimo 0-0 contro i padroni di casa inglesi a Wembley, merito soprattutto delle parate di Ladislao Mazurkiewicz. 46' Termina qui la partita di Nicolás de la Cruz che abbandona il rettangolo di gioco La Celeste sfiora il gol in più occasioni già nei primi minuti di gara: l'Uruguay batte tre calci d'angolo nei primi 5 minuti, mentre, sempre a inizio partita, un colpo di testa di Lugano viene deviato in angolo dal difensore paraguaiano Ortigoza con la mano, non ravvisato dall'arbitro brasiliano Sálvio Fagundes[22].All'11', comunque, l'Uruguay trova la rete del vantaggio con Suárez, raddoppiando a pochi minuti della fine del primo tempo con Forlán.All'89', è nuovamente l'attaccante dell'Inter a siglare la rete che fissa il punteggio finale sul 3-0 per la Celeste. La successiva manifestazione in cui si cimenta l'Uruguay sarà nuovamente il mondiale. Nel 2005 si disputano le qualificazioni ai mondiali di Germania 2006 e l'Uruguay sembra ripetere la performance di 4 anni prima. Al 35' del secondo tempo, con la gara che pare ormai avviata ai supplementari, Suárez sigla il gol della vittoria per l'Uruguay, che torna così ai quarti di finale dopo 40 anni dall'ultima volta. Nella fase finale viene inserita nel gruppo C contro Paesi Bassi, Bulgaria e Svezia. Risultatie e calendari calcio - 13 settembre 2020 - Soccerway. Successivamente, ad agosto, avrebbe preso il via la stagione 2005-2006, con lo stesso regolamento adottato dal 2003, ma, appunto, con questa differente collocazione temporale del campionato. Ne danno la prova Inghilterra, Austria, Ungheria e Cecoslovacchia, che accusano l'Uruguay di essere stato in ritiro per oltre 2 mesi, sostenendo grosse spese e violando per questo il requisito, all'epoca fondamentale ai Giochi Olimpici, del dilettantismo. Kick-off Times; Kick-off times are converted to your local PC time. Il primo tempo si chiude con l'Argentina avanti 2-1, ma nella ripresa l'Uruguay è trasformato. Nel 1932 è divenuta professionistica. L'anno dopo la Celeste torna al mondiale, precisamente a quello di Svizzera 1954, dove è qualificata d'ufficio in quanto detentrice del titolo. Con una differenza reti nettamente migliore, al Cile basta vincere 1-0 contro i modesti venezuelani per superare il turno. Allenatore: Núñez. Nella successiva edizione, nel 1927 in Perù, l'Uruguay trova una fiera avversaria nell'Argentina di Luna e Carricaberry. Aiuto: Risultati Uruguay in tempo reale su Diretta.it il nuovo portale di risultati e partite di calcio in diretta per Uruguay. Attualmente, il campionato di calcio uruguaiano si articola, anzitutto, in due divisioni professionistiche: la Primera División Profesional de Uruguay (nel 2010-2011, 16 squadre);; la Segunda División Profesional de Uruguay (nel 2010-2011, 12 squadre). La Celeste giunge all'ultima sfida con un punto in più dell'Argentina e le basta un pareggio per vincere il titolo: il match si chiude sullo 0-0 e l'Uruguay fa suo il quinto titolo continentale. Battuta in semifinale proprio dai brasiliani (per 2-1, con il capitano Forlàn che si fa parare un calcio di rigore da Júlio César), la Celeste perde anche la finale di consolazione contro l'Italia ai rigori (dopo aver rimontato per due volte lo svantaggio, grazie alla doppietta di Edinson Cavani). Risultati di Calcio in Uruguay e calendari completi per la stagione . Nella seconda partita si impongono per 2-1 contro gli inglesi grazie ad una doppietta di Suárez. L'avventura al mondiale cileno si chiude presto per la Celeste. Nell'ultima partita, disputata il 27 gennaio a Lima, l'Uruguay e l'Argentina decidono di affrontarsi utilizzando divise che rendano i giocatori più distinguibili al pubblico, ma anche a sé stessi: l'Argentina sceglie una maglia bianca, l'Uruguay quella rossa. Già al 23', però, la Corea del Sud pareggia con Lee Chung-Yong, che realizza la prima rete subita dall'Uruguay al mondiale sudafricano. L'Uruguay rimarrà l'unica nazionale sudamericana ad aver vinto l'oro olimpico per 76 anni (dal 1928 al 2004), prima che l'Argentina vincesse ad Atene con la Nazionale olimpica, successo ripetuto nel 2008 a Pechino. Calcio,Qualificazioni al campionato mondiale . La prima partita ufficiale per l'Uruguay è Uruguay-Argentina, giocata il 20 luglio 1902 a Montevideo e vinta per 6-0 dagli argentini.[5]. Due anni dopo vanno in scena le qualificazioni per i mondiali cileni del 1962. L'Argentina reagisce e a metà primo tempo ribalta il punteggio con Peucelle e Stábile. Nazionali maschili campioni olimpiche di calcio, Nazionali campioni del Sud America di calcio, Rappresentative sportive nazionali uruguaiane, mondiali di Giappone e Corea del Sud 2002, Stadio Brigadier General Estanislao López, https://www.fifa.com/fifa-tournaments/archive/, Tutti i risultati della Nazionale uruguaiana dal 1902, Divisional Intermedia de Fútbol de Uruguay, https://it.wikipedia.org/w/index.php?title=Nazionale_di_calcio_dell%27Uruguay&oldid=117388635, Pagine contenenti template con parametri duplicati, Voci con modulo citazione e parametro pagina, Errori del modulo citazione - pagine con data di accesso senza URL, Errori del modulo citazione - citazioni con URL nudi, licenza Creative Commons Attribuzione-Condividi allo stesso modo. Season 2020/2021 - tables, statistics, odds and picks. L'esordio è amaro, 1-2 contro la Danimarca di Tomasson, ma anche il prosieguo non è migliore. Nello stesso anno la Celeste stacca il biglietto per Italia '90, facendo immaginare che la nazionale sudamericana stia progressivamente tornando agli alti livelli di un tempo. Nonostante le buone impressioni della vigilia, l'esordio è pessimo: il Perù di Claudio Pizarro affossa gli uruguaiani con un perentorio 3-0, facendo suonare più di un campanello d'allarme per Tabárez. L'Uruguay non è ancora sazio e nella terza ed ultima partita supera per 2-1 i padroni di casa del Cile. Brasile: João Leite; Edevaldo, Oscar, Luizinho, Júnior; Batista, Cerezo, Paulo Isidoro; Tita (51' Serginho), Sócrates, Zé Sérgio (81' Éder). Il rosso porta fortuna agli uruguaiani, che vincono 3-0. Il successo vale il primo posto e la terza vittoria continentale. Allenatore: Parreira. Nella ripresa, tuttavia, l'Olanda si riporta in vantaggio al 70' con Sneijder e, appena tre minuti più tardi, Robben sigla il 3-1 per gli olandesi, che di fatto chiude la partita. Per la prima volta da quando fu introdotto il girone all'italiana per le qualificazioni ai mondiali nella zona CONMEBOL, l'Uruguay raggiunse la qualificazione al mondiale in modo diretto, senza passare per gli spareggi. Qui, il 9 giugno, la Celeste trova la Svizzera di Max Abegglen. Batte quindi la Francia 2-1, per poi cogliere un nuovo 0-0, stavolta contro il Messico. La Celeste, allenata da Juan López Fontana, schiera un'ottima formazione, in cui spiccano il capitano Obdulio Varela, la punta Alcides Ghiggia e soprattutto il regista Juan Alberto Schiaffino. Uruguay: Rodríguez; Diogo, Gutiérrez, Acevedo, Agresta; González, Barrios, Cabrera; Aguilera (85' Bossio), Francescoli, Acosta (75' Ramos). Dopo una grande quantità di "esperimenti", nel 1910 avviene la scelta definitiva. In Russia la squadra di Tabárez, inserita in un girone con i padroni di casa della Russia, Arabia Saudita ed Egitto, si qualificò agli ottavi di finale come prima classificata del proprio raggruppamento e senza subire un gol, grazie a tre vittorie contro Egitto (1-0), Arabia Saudita (1-0) e Russia (3-0). Dal 1901, anno della prima partita, al 1910 la nazionale uruguaiana non ha avuto un'uniforme ufficiale. Sorteggiata nel gruppo A, dopo aver battuto 2-1 la Colombia all'esordio, perde contro Jugoslavia (1-3) e Unione Sovietica (1-2): i 2 punti in classifica valgono solo il terzo posto, insufficiente per proseguire ai quarti di finale. Fortunatamente per la Celeste, per il torneo di calcio alle Olimpiadi di Amsterdam 1928 il Sudamerica ha diritto a 3 posti, che vengono assegnati alle prime due classificate (Argentina, Uruguay), più un'altra squadra (Cile). A due giornate dal termine gli uomini di Tabárez sono al sesto posto, a un passo dall'eliminazione. Gli uruguaiani, sulla cui panchina siede ora Ernesto Meliante, esordiscono con un netto 5-0 sul Cile, per poi battere 3-1 il Paraguay nella seconda partita. Video di repertorio del Gruppo 2 della quarta edizione della coppa del mondo di calcio. Nel 2005 l'AUF decise di spostare la collocazione annuale del campionato, adattandolo ai calendari europei. Lo storico esordio della Celeste (guidata ora da Ernesto Fígoli) al torneo olimpico di calcio va in scena il 26 maggio allo stadio olimpico Yves du Manoir (meglio noto come "Colombes") di Parigi. Nelle due edizioni del 1997 e del 1998 fu sperimentata una formula parzialmente diversa, che chiamava in causa la squadra che risultava prima nella "classifica aggregata", cioè nella speciale classifica ottenuta sommando i punti ottenuti da ciascuna squadra nel torneo di Apertura con quelli ottenuti dalla stessa nel Clausura. Tutti i pronostici delle partite di calcio delle coppe/campionati in Uruguay. Non saranno migliori gli anni a seguire. Nel 1901, per la prima volta in America latina (e anche nel mondo, al di fuori delle Isole britanniche)[4], si affrontano due nazionali di calcio: il 16 maggio l'Uruguay sfida l'Argentina, che si impone di misura (2-3). È conosciuta anche, per ragioni di sponsorizzazione, come Torneo Uruguayo Copa Coca-Cola. In vista della Coppa America 1987 il nuovo commissario tecnico effettua nuovi innesti, a cominciare dai centrocampisti Bengoechea e Perdomo e dal giovane attaccante Ruben Sosa. Pronostici vincenti per tutti i campionati del mondo, Champions League, Europa League, Serie A, Serie B, … Questa pagina è stata modificata per l'ultima volta il 20 dic 2020 alle 15:54. Ai quarti di fronte alla Celeste c'è il Paraguay di Gamarra, che nel primo turno ha pure battuto il Brasile: l'Uruguay affronta la gara votato all'offensività e batte gli avversari per 3-1. Ai quarti di finale, privo di Cavani, infortunato e in panchina, l'Uruguay fu eliminato dalla Francia (2-0). La formula del torneo olimpico prevede un primo turno ad eliminazione diretta, poi ottavi, quarti di finale, semifinali e finali (per il bronzo e per l'oro). Questa pagina è stata modificata per l'ultima volta il 16 dic 2020 alle 00:56. 54' Uruguay in rete con Luis Suárez che ha concluso con una trasformazione di un calcio di rigore! Uruguay: Alvez; Méndez, Herrera, Moas, Silva (35' Adinolfi); Dorta (45' Bengoechea), Gutiérrez, Poyet, Francescoli; Fonseca (45' Martínez), Otero. Ai rigori, è decisivo l'errore dell'argentino Tévez, il cui tiro è parato da Muslera. Primera División 2020 Intermedio: Ultime notizie, Calendario e risultati, Classifica, Squadre, Marcatori.